RECENSIONI

Ascoltami Ora – Maricla Pannocchia

Come si affronta il cancro? Anzi, come si affronta il cancro infantile?

“Ascoltami Ora” viene scritto da Maricla Pannocchia, fondatrice e presidente dell’Associazione di Volontariato Adolescenti e Cancro, con sede a Livorno, e raccoglie le testimonianze di genitori e ragazzi, che si sono trovati di fronte la parola che tutti hanno paura di sentire: cancro. L’associazione si occupa principalmente di ragazzi/e tra i 13 ed i 24 anni, in cura o in follow-up, aiutandoli attraverso iniziative completamente gratuite, cosi da garantire momenti gioiosi e felici a ragazzi/e che stanno affrontando un momento difficile come la diagnosi di un cancro.

Devo ammettere che non è stata una lettura molto facile, anzi, non ho saputo trattenere qualche lacrima, ma mi ha aperto gli occhi.

Mi ha aperto gli occhi, sì, perché ho scoperto di conoscere in minima parte, per sentito dire o per immaginazione, la vita di un malato di cancro ed i suoi famigliari, soprattutto se bambini. Spesso e volentieri, le famiglie vengono lasciate sole, in mezzo a diagnosi e parole che non vengono comprese, o che fanno paura.

Però, ci tengo a fare una precisazione: “Ascoltami ora” non è una storia triste. Mi piace considerarlo come una storia di speranza, una testimonianza di dolore, sì, ma in fondo a quel dolore, in fondo a quei corridoi di ospedale che odorano di disinfettante e medicine, ci sono dei genitori che hanno combattuto insieme ai propri figli. Ci sono malattie del singolo, che sono state combattute da intere famiglie. Ci sono bambini che sono stati forti, perché avere paura non è una debolezza, avere paura ma combattere è una forza.

Ho apprezzato molto non solo il libro, ma anche la persona di Maricla, che mi è quasi sembrato di poter conoscere, e attraverso le pagine del suo libro ho percepito la sua grande voglia di aiutare nel concreto, di essere utile.

Nel mio piccolo, mi piacerebbe saper fare lo stesso, motivo per cui vi consiglio vivamente la lettura del libro, che vi regalerà si qualche lacrima, ma la vera consapevolezza che l’oggi è un dono.

Un grande grazie a Maricla, ci vorrebbero più persone come lei, al mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...